Amori reali, lutti reali: Filippo ed Elisabetta, Albert e Vittoria

 

Amori reali e lutti reali: la storia del grande amore fra Filippo ed Elisabetta, fra Albert e Victoria, a distanza di più di un secolo, trovano lo stesso triste epilogo.

Due storie e due tempi molto diversi, ma con molte analogie, che vedremo insieme.

1      Filippo ed Elisabetta, Albert e Vittoria – lei è la regina

Sul trono di Inghilterra sono state poche le regine, ma quelle che sono arrivate a indossare la corona hanno fatto la Storia. Elisabetta d’Inghilterra ha superato il record di Vittoria per il regno più longevo, ma sul podio ci sono proprio loro, la prima con i suoi attuali 69 anni di regno, la seconda con 63.

In tutti e due i casi, furono le signore a indossare la corona, e non i consorti: Né Filippo di  Edimburgo né Albert divennero infatti re, ma acquisirono il titolo di principe consorte oltre a titoli nobiliari: Filippo, nato principe Filippo di Grecia e Danimarca, era nipote del re di Grecia Costantino I e rinunciò per amore di Elisabetta a qualunque pretesa sul trono di Grecia, prendendo il cognome Mountbatten, mentre Albert apparteneva alla casa di Sassonia-Coburgo-Gotha.

2      Sposare uno straniero

Entrambe sposarono, dunque, uno straniero e non un inglese. Nel caso di Vittoria, il matrimonio con Albert fu caldeggiato dalla famiglia, ma per il giovane principe consorte non fu facile farsi amare dagli inglesi, sempre diffidenti verso gli stranieri. Nel corso degli anni, tuttavia, acquisì molta fama e ottenne la benevolenza del popolo inglese, grazie alla sua capacità di gestione e alle scelte rigurdo alla vita pubblica.

Filippo è sempre rimasto, invece, nell’ombra di sua moglie, uscendo allo scoperto solo per le sue famose “gaffes” e per le sue scappatelle coniugali. Col tempo, uscendo di scena, ha tuttavia raccolto sempre più consensi dal popolo, che ha cominciato a vederlo come un nonno.

3      Filippo ed Elisabetta, Albert e Vittoria, amori reali

Le due coppie reali sono accomunate da una scelta d’amore vero e non solo da matrimoni combinati. Amori che fra alti e bassi hanno resistito al tempo. Le difficoltà non sono mancate, nei due longevi matrimoni, ma sono state affrontate con quel rigore che ha caratterizzato per secoli la famiglia reale inglese, che ha sempre tentato di mantenere la vita privata – soprattutto gli aspetti più conflittuali – lontano dai riflettori.

Albert e Vittoria si sposarono quando lei era già regina ne fu lei a fare la proposta: essendo la persona più importante del Paese aveva questo privilegio. Ovviamente non fu rifiutata!

Elisabetta, invece, si sposò mentre era ancora principessa e dovette impuntarsi parecchio per coronare il suo sogno d’amore, in quanto la famiglia non era molto convinta della sua scelta. Conoscevano il carattere di Filippo e temevano che non sarebbe strato fedele. Ma la coppia ha saputo restare unita, nonostante alcune infedeltà, fino alla fine.

4      Albert e Vittoria, Filippo ed Elisabetta: fare la moda e non subirla

Le coppie reali sono sempre state guardate, ammirate, ma anche criticate. La popolarità di entrambe queste auguste coppie ha avuto alti e bassi, ma a partire dalla regina Vittoria, la famiglia reale ha fatto una scelta nuova: quella di apparire più vicino al popolo, di aprire un po’ le tende di Buckingham palace e di mostrarsi: fino all’avvento di Victoria, i regnanti inglesi erano ben lontani dal far conoscere la propria vita alla gente comune, erano separati dal resto del “mondo”.

Con Vittoria, complice anche l’avvento della stampa e in particolare di quella scandalistica, i sovrani sono diventati più familiari alla gente, coi pro e contro che questo generava. Vittoria e Albert fecero moda per molte cose, dall’abbigliamento alle usanze, dalla famiglia numerosa al modo di affrontare il lutto. Elisabetta e Filippo hanno fatto lo stesso: sono stati imitati, discussi, amati e odiati, ma hanno fatto scuola soprattutto per il loro modo di vivere, l’aplomb inglese che hanno sempre dimostrato avere.

5      Albert e Vittoria, Filippo ed Elisabetta: difficili famiglie

Albert e Vittoria ebbero davvero tanti figli. Nove in tutto. Elisabetta e Filippo ne ebbero meno, solo 4, in media abbondante con le altre madri del suo tempo. Entrambe le famiglie sono state attraversate da conflitti interni, sono state messe duramente alla prova dalla Storia e dalle storie personali che si sono dipanate all’ombra della corona.

Grandi amori e grandi contrasti hanno attraversato le loro vite. Sia Vittoria che Elisabetta hanno affrontato la maternità con fatica, più portate al lavoro di regine che alla tenerezza di madri, entrambe caratterizzate da una certa freddezza nei confronti dei figli, meno nei rapporti coniugali, ma sempre caratterizzate da un forte desiderio di discrezione.

6      Albert e Vittoria, Filippo ed Elisabetta: lontani cugini

Sia Albert e Vittoria che Filippo ed Elisabetta erano cugini.

Alberto era cugino di primo grado di Vittoria, in quanto entrambi erano nipoti del duca Francesco Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld. Avevano dunque una coppia di nonni in comune, mentre Filippo ed Elisabetta erano cugini di terzo grado attraverso una parentela comune con la regina Vittoria, e di secondo grado attraverso Cristiano IX di Danimarca.

D’altra parte, nelle case reali i matrimoni fra cugini sono sempre stati frequenti.7      – Non solo sposi

I mariti delle due regine non sono stati soltanto sposi e padri dei futuri eredi al trono: sono stati per le mogli anche importanti consiglieri. Molte questioni politiche e non sono state affrontate nel corso degli anni dalle auguste coppie prima che le regine rendessero pubbliche le loro decisioni ed è noto quanto Albert fosse importante per Vittoria, la quale si appoggiava al marito e ne riteneva fondamentali le opinioni. Nonostante le due regine tenessero in grande conto l’opinione del coniuge, sembra che non siano mancati, nei due matrimoni a confronto, conflitti nati a causa della posizione subalterna del marito.

Non è facile stare accanto a una regina mantenendo un equilibrio personale e di coppia.

8      Coppie amanti degli animali

“Siamo inglesi, mostriamo affetto solo a cani e cavalli” diceva una nobildonna in un film. E questo si è dimostrato molto vero sia nel caso di Vittoria e Albert, sia nel caso di Filippo ed Elisabetta. L’amore per i cani e i cavalli è risaputo nel caso di Elisabetta, che si è sempre interessata della sua scuderia, mentre è notissima la passione di Vittoria per i suoi cani. Le passioni per gli animali erano condivise dai rispettivi mariti e dalle famiglie.

9      l’amore per la Scozia

La famiglia reale inglese ama molto la Scozia e a partire dai tempi di Vittoria e Albert la splendida dimora di Balmoral è diventata residenza reale. Si tratta di un castello situato nella zona dell’Aberdeenshire, in Scozia che fu acquistato dal re Roberto II di Scozia (1316-1390, di cui fu residenza di caccia

Balmoral ha subito diversi passaggi di proprietà, fino al 1848, quando per la prima volta vi si recarono a trascorrere le vacanze la regina Vittoria e il principe Alberto.

Balmoral è stato uno dei ritiri estivi preferiti della regina Elisabetta II e del duca di Edimburgo, tuttavia non è mai stata definita una residenza reale ufficiale: questa è il Palazzo di Holyroodhouse a Edimburgo (quando la Famiglia Reale è in Scozia). Quando i reali sono a Balmoral, infatti, si ritirano dalla vita pubblica.

10  la fine di un sogno

Purtroppo, non siamo nelle fiabe e queste storie non finiscono con un bel “vissero per sempre felici e contenti. Le due grandi regine hanno in comune anche il lato più doloroso del matrimonio, la vedovanza. Vittoria ebbe la sorte peggiore, rimanendo vedova molto presto, mentre Elisabetta ha avuto accanto il suo sposo per più di settant’anni.

Vittoria per tutto il resto della sua vita mantenne il lutto stretto in memoria del caro sposo, non superò mai del tutto la sua perdita nonostante nel tempo arrivassero nuovi amori più o meno segreti. Elisabetta è ormai anziana, ormai il gioco degli amori reali è passato alle seguenti generazioni, sempre al centro del gossip internazionale.

Leggi anche: Constance Lloyd, la moglie di Oscar Wilde

Immagini da wikipedia   e Flikr

https://www.missdarcy.it/vittoria-regina-di-cuori/

Autore

Antonia Romagnoli
Previous post Constance Lloyd, la moglie di Oscar Wilde
Disco celeste di Nebra Next post Il disco celeste di Nebra.