0 0
Read Time:7 Minute, 16 Second

Il Malleus Maleficarum e la caccia alle streghe

Il Malleus Maleficarum  o Il martello della strega , era il più famoso “libro di istruzioni” per i casi di stregoneria. Il libro, scritto dal frate domenicano Heinrich Kramer con la collaborazione del confratello Jacob Sprenger, conteneva le  linee guida su come  rintracciare, smascherare, indagare e perseguire la stregoneria. Oggi si tende a pensare che Kramer fosse in realtà l’unico  autore  del libro e che la scelta di attribuirlo a due autori servisse a dare maggior peso all’opera.

Contesto storico del Malleus Maleficarum

I processi alle streghe, che oggi destano scandalo al solo pensiero, sono figli e frutti di un’epoca e in quella contestualizzati.

Oggi non riusciamo quasi a comprendere come si potessero processare persone sulla base di accuse così inconsistenti, arrivare alla tortura e  in alcuni casi anche all’uccisione di innocenti, ma ci sfugge il complesso della mentalità e del modo di vivere dell’epoca.

Fra i falsi miti, per esempio, c’è l’idea che la caccia alle streghe fosse una prerogativa medievale, quando la maggior parte dei processi si sono avuti fra il 1500 e il 1600, dunque in età moderna.

Le condanne al rogo assai rare. L’Inquisizione nasceva da una vera e radicata paura delle streghe, che serpeggiava fra il popolo, ancora intriso di superstizioni e di antiche tradizioni, quanto lo era la Chiesa, cattolica o riformata che fosse, delle eresie che circolavano in quel periodo.

Kramer e il Malleus Maleficarum

Heinrich Kramer Nato a Schlettstadt, ora Sélestat, in Alsazia , è entrato a far parte dell’Ordine domenicano in tenera età e ancora giovane è stato nominato priore della casa domenicana della sua città natale. Prima del 1474 fu nominato inquisitore per il Tirolo, Salisburgo, Boemia e Moravia. La sua eloquenza sul pulpito e la sua instancabile attività ricevettero riconoscimenti a Roma e fu il braccio destro dell’arcivescovo di Salisburgo.

malleus maleficarum caccia alle streghe

Nel 1484, il Papa Innocenzo VIII promulgò la bolla papale Summis desiderantes, nella quale veniva riconosciuta l’esistenza delle streghe: un anno dopo, Kramer si trovava ad affrontare con le autorità di Innsbruck uno dei primi casi di stregoneria, che aveva come imputata Helena Scheuberin, moglie di un ricco borghese accusata di aver portato con le sue arti magiche alla morte un cavaliere di nome Jörg Spiess. In città la stregoneria non era considerata un male tanto grave da condurre a una condanna esemplare, e il frate entrò in conflitto con il tribunale, tanto da essere richiamato dal vescovo  Georg Golser e definito pazzo in alcuni documenti.

Kramer non demordeva, ma alla fine il processo, in cui oltre a Helena erano accusate altre sei persone, finì con una condanna lieve e la liberazione di tutti gli imputati.

Il caso di Helena Scheuberin

A quanto sembra, la questione che portò Helena Scheuberin in tribunale aveva in parte una motivazione personale da parte di Kramer.

Egli, infatti, appena arrivato in città, si era imbattuto nella donna in seguito accusata di stregoneria, che aveva avuto nei suoi confronti un atteggiamento  di aperto scherno. Scheuberin nelle documentazioni processuali è stata descritta come una “donna aggressiva e indipendente che non aveva paura per dire la sua”.

malleus maleficarum caccia alle streghe

Ma Helena non si era fermata: successivamente, si scoprì che non partecipava ai sermoni di Kramer contro la stregoneria e che spingeva altri a fare lo stesso. Helena arrivò persino a interrompere il frate “proclamando ad alta voce che credeva che fosse un uomo malvagio in combutta con il diavolo”. Fu la goccia che fece traboccare il vaso e di lì a poco sulla donna pendette l’accusa di essere una strega.

Ormai ossessionato dalla donna e insoddisfatto del risultato del processo, tornò a Colonia , dove scrisse un trattato sulla stregoneria che divenne il Malleus Maleficarum (pubblicato per la prima volta nel 1487), una guida di istruzioni per identificare le streghe.

Kramer contro tutti

Non a caso il Malleus Maleficarum riproduce in apertura la bolla pontificia ed è introdotto da una Approbatio (approvazione) attribuita a una commissione di teologi dell’Università di Colonia. Pur non essendo direttamente commissionato dal Papa, Kramer era del tutto convinto di essere del tutto in linea con le linee da lui tracciate e riteneva tutti gli altri troppo “deboli” verso quel male dilagante.

malleus maleficarum caccia alle streghe

Kramer tuttavia non riuscì a ottenere l’approvazione da parte dei teologi dell’Inquisizione presso la Facoltà di Colonia , i quali invece condannarono il libro poiché secondo loro proponeva procedure non etiche e illegali, oltre non rispondere a quanto indicavano le dottrine cattoliche in fatto di demonologia. Tuttavia, il libro rispecchiava la via presa dai precedenti manuali di stregoneria del XV secolo di John Nider e Jean Tinctor, a cui egli faceva esplicito riferimento, e citava l”operato di altri domenicani che si occupavano di Inquisizione, il  catalano Nicholas Eymerich e il santo dottore della Chiesa Tommaso d’Aquino.

La fama del Malleus Maleficarum cresce

Se da un lato i teologi condannavano il libro e in parte anche l’autore, la fama dell’opera cresceva.

Kramer fu invitato dal consiglio di Norimberga a fornire una consulenza sul processo alle streghe nel 1491, nel 1495 fu convocato dal Maestro Generale dell’Ordine, Joaquin de Torres, OP a Venezia, dove tenne conferenze pubbliche molto popolari.

streghe

Il malleus maleficarum rimase un libro controverso. La Chiesa si divideva, in tema stregoneria, fra chi riteneva necessario intervenire contro questo male che si stava diffondendo in Europa e chi, invece dubitava dell’esistenza delle streghe e le riteneva solo superstizioni: Kramer noon era il primo e non era l’ultimo ad aver scritto un manuale per gli Inquisitori, ma la Chiesa verso altri si era espressa in modo chiaro, condannano le opere. Il volume di Kramer invece, pur non essendo approvato, non era neppure censurato.

Il contenuto del Malleus Maleficarum

Il Malleus è composto da tre parti.

La prima parte dimostra l’ esistenza delle streghe, la seconda descrivele modalità d’azione della stregoneria e la terza parte spiega come riconoscere le streghe, come devono essere condotti i processi e gli interrogatori e come le streghe ridurre all’impotenza le streghe.

La prima parte tratta della forma della stregoneria. Descrive come le donne, a causa della loro natura più debole e del loro intelletto inferiore, siano più ricettive all’influenza di Satana. Il titolo del libro stesso è scritto in forma femminile, maleficarum, e si afferma che la parola latina femina (donna) derivi da fata e abbia il significato di infedele.
Secondo Kramer alcuni incantesimi, come trasformarsi in animali, erano semplicemente illusioni create da Satana, mentre altri malefici, come evocare tempeste, il potere di volare e di distruggere i raccolti, erano reali.

La Pantafica

Le insolite abitudini delle streghe hanno un posto importante nel libro e la questione se i demoni possano dare origine a prole con una strega viene discussa in dettaglio.

L’ultima parte del libro tratta i dettagli pratici del processo di stregoneria; come rintracciare, interrogare e rendere innocue le streghe.

Kramer inoltre raccomanda di dare fiducia alle testimonianze e afferma che la diffusione di voci è un motivo sufficiente per l’accusa e che una difesa eccessivamente energica dimostra che anche il difensore può essere colpevole di stregoneria. Vengono fornite regole su come il potere secolare può evitare di essere sedotto dal demonio e l’autore assicura che gli accusatori, in quanto rappresentanti di Dio, sono protetti dai poteri delle streghe.

malleus maleficarum caccia alle streghe
V0017675 A witch. Oil painting.
Credit: Wellcome Library, London. Wellcome Images
[email protected]
http://wellcomeimages.org
A witch. Oil painting.
Published: –
Copyrighted work available under Creative Commons Attribution only licence CC BY 4.0 http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/

Infine, Kramer descrive in dettaglio come deve essere ottenuta la confessione, compreso l’uso della tortura durante gli interrogatori.

Il ferro rovente è consigliato, come la totale rasatura di peli e capelli dal corpo per trovare i segni di Satana.

Il malleus maleficarum segno di un’epoca

Per quanto già allora si riconoscesse Kramer come un personaggio particolare, dalle idee non ortodosse, ossessionato dalle streghe e dalla figura femminile in generale, il suo Malleus si diffuse in molti tribunali ecclesiastici che ne seguirono, se non le regole, i “consigli”.

Gran parte della Chiesa, fin dall’inizio, aveva preso le distanze dalle prediche e dagli atteggiamenti di Kramer: allora perché la fama di questo libro, insieme al suo alone sinistro, è giunta fino a noi oggi? si tratta certo del quadro che i suoi contenuti fanno di un’epoca, delle paure, delle superstizioni di un mondo passato e ormai estraneo – o quasi – al nostro modo di pensare. L’esplicita misoginia che emerge da queste pagine era quella diffusa, in molti, troppi luoghi.

La paura aveva il volto di una donna.

 

Leggi anche:

Streghe, segale e LSD – Il segreto della caccia alle streghe

Ursula Kemp – storie di streghe vere e di stregoneria

Madame La Voisin: stregoneria e satanismo alla corte du Roi Soleil

 

 

About Post Author

Antonia Romagnoli

Antonia Romagnoli è blogger, webmaster e scrittrice piacentina. Ha pubblicato diversi romanzi, spaziando dal genere fantasy – con la Saga delle Terre è stata due volte finalista al Premio Italia – al romanzo storico rosa. Si dedica principalmente all’800 inglese, in cui ha ambientato la serie delle Dame Fantasma e “Il libertino di Hidden Brook”. Sempre all’800 dedica il blog “il salotto di Miss Darcy”, sito di carattere storico e culturale dal quale ha tratto “Regency & Victorian – in viaggio fra usi e costumi dell’800 inglese”, volume che raccoglie i principali articoli e tematiche affrontati. Collabora con il sito e l’associazione Cultura al Femminile come articolista e come seo consultant.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %